Jan
4

Una campanella argentata, con le fatine sopra…

Posted by gwineth in Everyday life, Musica :), poesia


Jul
14

Poesia in volo

Posted by gwineth in Musica :)


Jun
27

Sogno e son desta

Posted by gwineth in Everyday life, Musica :)

Qualche giorno fa guidavo piano sulla statate Cassanese, direzione Segrate, e intorno a me la pioggia batteva leggera sui campi di un verde brillante. Il cielo era azzurro, rigato di nubi tra il bianco e il grigio, eppure c’era il sole, mentre l’acqua scendeva. Il paradosso d’estate, eppure qualcosa di così frequente, nei miei ricordi.

Per un istante lunghissimo, la mia mente è stata attraversata dal pensiero e dalla sensazione di essere trasportata indietro nel tempo e nello spazio, di non essere mai partita. Come se non fossero passati sette anni dall’ultima volta che avevo guidato sotto la pioggia d’estate nel fresco della pianura. Come se gli ultimi sette anni fossero stati, in realtà, il contenuto di un lungo sogno, un sonno profondissimo e multiforme, incredibilmente reale. Un po’ come quando svieni e sogni e, riprendendoti, non hai ben chiaro dove sei e con chi, perchè quel che facevi prima di perdere coscienza si sovrappone con quel che hai sognato e il confine tra reale e finzione si perde.

Così ho lasciato che dentro me si stagliasse l’immagine di un sonno profondo, un sogno circolare, nel quale ho scavato nel mio cuore, nella mia mente e nelle mie viscere, alla ricerca di me. Rifiutandomi per poi riabbracciarmi, rinnegando per poter tornare poi ad amare, lasciando per riuscire a ritrovare. Nulla di quello che sono oggi, di nuovo qui, sarebbe mai stato se mi fossi fermata, adagiandomi, e rifiutandomi di affrontare la vita, di sanguinare, di arrivare a sfiorare in punta di dita il non ritorno, per comprenderne il sapore e scegliere consapevolmente di rifiutarlo.

Sono partita per poter ritornare.

“She will suffer the needle chill… she is running to stand… still…”


Mar
31

night images

Posted by gwineth in Musica :)


Mar
9

L’ultimo giorno d’inverno

Posted by gwineth in Musica :), poesia

l’ho sentita stamattina in radio, mentre ero in macchina per venire al lavoro, e mi è piaciuta tantissimo… per tutte le persone che ho nel cuore, perchè non ne usciranno mai :)


Jan
18

Reiko

Posted by gwineth in Musica :)


Dec
22

It’s you that make me sing…

Posted by gwineth in Musica :)


Nov
27

saturday afternoon

Posted by gwineth in Everyday life, Musica :)


Nov
24

I’ll hold my breath

Posted by gwineth in Musica :)


Nov
24

Missing

Posted by gwineth in Musica :)


Nov
24

23.11

Posted by gwineth in Everyday life, Musica :)

Mi hanno detto dei tuoi viaggi
Mi hanno detto che stai male
Che sei diventata pazza
Ma io so che sei normale
E mi ricordo limpida
La trasmissione dei pensieri
E la sensazione che in un attimo
Qualunque cosa pensassimo
In due poteva succedere…
Ma poi cos’è successo?
Aspettami, oppure dimenticami…

Tiromancino – la descrizione di un attimo


Nov
22

to make you feel my love

Posted by gwineth in Musica :)

When the rain is blowing in your face and the whole world is on your case
I could offer you a warm embrace to make you feel my love
When the evening shadows and the stars appear and there is no one there to dry your tears
I could hold you for a million years to make you feel my love
I know you haven’t made your mind up yet but I would never do you wrong
I’ve known it from the moment that we met no doubt in my mind where you belong…


Oct
21

Posted by gwineth in Musica :)


Oct
2

La pioggia di marzo

Posted by gwineth in Musica :)

E mah è forse è quando tu voli rimbalzo dell’eco è stare da soli
conchiglia di vetro, è la luna e il falò
il sonno e la morte è credere o no
margherita di campo, la riva lontana
Artù Babau è la fata Morgana
è folata di vento onda dell’altalena un mistero profondo
una piccola pena
tramontana dai monti domenica sera è il contro ed il pro
voglia di primavera
è la pioggia che scende è vigilia di fiera è l’acqua di marzo
è c’era o non c’era
è si è no è il mondo com’era Madamadorè burrasca passeggera
è una rondine al nord la cicogna la gru, un torrente una fonte
una briciola in più
è il fondo del pozzo la nave che parte un viso col broncio
è stare in disparte
spero credo una conta un racconto una goccia che stilla
un incanto un incontro
è l’ombra di un gesto, un qualcosa che brilla il mattino che è qui
la sveglia che trilla
è la legna è il fuoco, è il pane, la piada, caraffa di vino
il viavai della strada
è un progetto di casa lo scialle di lana, un incanto cantato
è un’altana una tana
è un passo che senti che viene che va
il profilo dei monti col sole al di là
è la pioggia di marzo, è quello che è
la speranza di vita che porti con te
è mah è sì è quando tu voli rimbalzo dell’eco
è stare da soli
la rosa lo yoyo ninna oh ninna ah
è un dolore però tanto male non fa
è la pioggia di marzo, è quello che è
la speranza di vita che porti con te
è mah è forse è quando tu voli
rimbalzo dell’eco è stare da soli
è un passo che senti che viene che va
è un grande orizzonte è quel che sarà
è la pioggia di marzo, è quello che è
la speranza di vita che porti con te
è mah è sì è quando tu voli
rimbalzo dell’eco è stare da soli
è mah è forse è quando tu voli
rimbalzo dell’eco è stare da soli
è mah è forse è quando tu voli
rimbalzo dell’eco è stare da soli


Sep
1

l’uomo che guarda le stelle

Posted by gwineth in Musica :)

quando una stella dal cielo cade davvero
ha paura del buio e cadendo
chiede all’uomo che guarda nel cielo
se in un secondo di luce che passa veloce
può dirle dove finirà

ma l’uomo che guarda nel cielo
consuma ogni notte per desiderare
e nel buio di troppe domande
senza risposte la stella scompare


Aug
25

Da sempre, mia

Posted by gwineth in Musica :)

And so she woke up
Woke up from where she was
Lying still
Said I gotta do something
About where we’re going

Step on a steam train
Step out of the driving rain, maybe
Run from the darkness in the night
Singing Ha, Ah La La La De Day
Ah La La La De Day
Ah La La De Day

Sweet the sin
Bitter taste in my mouth
I see seven towers
But I only see one way out

You got to cry without weeping
Talk without speaking
Scream without raising your voice

You know I took the poison
From the poison stream
Then I floated out of here
Singing…Ha La La La De Day
Ha La La La De Day
Ha La La De Day

She runs through the streets
With her eyes painted red
Under black belly of cloud in the rain
In through a doorway she brings me
White gold and pearls stolen from the sea
She is raging
She is raging
And the storm blows up in her eyes
She will…

Suffer the needle chill
She is running to stand

Still


Aug
12

Il mestiere di vivere

Posted by gwineth in Musica :)


Aug
4

1987

Posted by gwineth in Musica :)

le prime volte che mi è stato permesso di uscire la sera, al mare (purchè rientrassi prima di mezzanotte)
la chitarra sugli scogli del molo di Gabicce, le stelle nel cielo, il profumo della salsedine, tremare per la paura di crescere, tremare per la voglia di crescere
e questa canzone, incessante


Jul
29

voglia di autunno

Posted by gwineth in Musica :)


Jul
26

Breathless

Posted by gwineth in Musica :)

I won’t shiver in the cold
I won’t let the shadows take their toll
I won’t cover my head in the dark
And I won’t forget you when we part

Collapse the Light Into Earth

I won’t heal given time
I won’t try to change your mind
I won’t feel better in the cold light of day
But I wouldn’t stop you if you wanted to stay

Collapse the Light Into Earth


Jul
26

Nelle vene

Posted by gwineth in Musica :)


Jul
16

Incantevole

Posted by gwineth in Musica :)


Jul
13

Imparare dal vento

Posted by gwineth in Everyday life, Musica :)


Jul
9

Ipnosi

Posted by gwineth in Musica :)


Jul
9

Silence #3

Posted by gwineth in Musica :)


Jun
25

Silence

Posted by gwineth in Musica :)


May
19

Voglia di dolcezza

Posted by gwineth in Musica :)


May
15

me

Posted by gwineth in Everyday life, Musica :)

Again on a train, dreaming night fairies and elves, watching reality with too open wide eyes. Rome waiting for my frightened breath. Being thoughtless is a cruel grace.


May
13

Imparare dal Vento

Posted by gwineth in Musica :)

Vorrei imparare dal vento a respirare, dalla pioggia a cadere,

dalla corrente a portare le cose dove non vogliono andare

e avere la pazienza delle onde di andare e venire,

ricominciare a fluire.

Un aereo passa veloce e io mi fermo a pensare

a tutti quelli che partono, scappano o sono sospesi

per giorni, mesi, anni in cui ti senti come uno che si è perso

tra obbiettivi ogni volta più grandi.

Succede perché, in un instante tutto il resto diventa invisibile,

privo di senso e irraggiungibile per me,

succede perché fingo che va sempre tutto bene

ma non lo penso in fondo….

(Riccardo Sinigallia)


Apr
30

My Immortal

Posted by gwineth in Musica :)


Elenn sìla lùmenn' omentielvo is Stephen Fry proof thanks to caching by WP Super Cache

encyclopedie & Credit counseling & national guard