«
»


Mar
15

Perché scrivere – un nuovo motivo

Posted by gwineth in Everyday life, io lui lei e la pancia

Scrivere è uno strumento catartico, che ti aiuta a mettere bianco su nero i pensieri, a schiarire le idee, a condividere stati d’animo con il tuo reale io. Scrivere, per me, è come meditare. Sedermi davanti allo specchio di me stessa e distaccarmi dalle emozioni per vederle fluire davanti ai miei occhi e riconoscerle in tutta la loro onestà.

L’anonimato, inizialmente, l’ho scelto perché il periodo della vita in cui mi trovo è delicato, molto delicato, e riconosco di essere fragile davanti alle mie aspettative, debolezze e inquietudini, e dunque preferisco non essere assalita dalle domande o dalle ansie di chi mi sta vicino, e che pur preoccupandosi per me mi creerebbe, involontariamente, uno stato di tremore ancora maggiore rispetto al percorso. Quindi, amici tutti, vi chiedo perdono sin da ora per la mancata condivisione, che magari avverrà più avanti, quando sarò più salda e rilassata.

La condivisione sul web, invece, non è in contraddizione, perché riconosco di non essere sola in questo percorso, ma affiancata da tante altre donne, da tante altre coppie, con le stesse insicurezze, fragilità, lacrime e paure. Una delle cause delle insicurezze e paure è di certo il fatto che nessuna di noi condivide, nè gli stati d’animo nè le nozioni pratiche, perché viviamo in una società che stigmatizza la donna che prova a procreare, tagliandole i ponti per una vita lavorativa e interpersonale appagante e relegandola all’unico ruolo di “genitrice”, che per quanto importante non può essere il solo fulcro. E dunque, condivido, per segnare un passo in avanti, per quanto piccolo, in questo percorso di liberazione.

Leave a Reply

Comment

Spam Protection by WP-SpamFree

Elenn sìla lùmenn' omentielvo is Stephen Fry proof thanks to caching by WP Super Cache

encyclopedie & Credit counseling & national guard