«
»


Nov
24

La Seconda Notte – Castro Pretorio

Posted by gwineth in changeling

“Davvero vuoi andare? Là troverai soltanto dolore…”

Il tuo sguardo si fissa diritto in avanti, mentre con gesti lenti inizi a scalare il muro, aggrappandoti alle fitte edere che lo solcano come fiumi di verde, impazienti mani pronte ad inghiottirti in un letale abbraccio. Il balzo è lieve e rapido, il passo improvvisamente rallentato, mentre ti insinui tra le fronde e il tappeto di foglie ormai violacee e secche.

Sapevo che non avresti resistito, ma il tuo spirito è troppo indomato per metterti confini prima che tu abbia sperimentato da sola cosa significhi l’assenza di passione.

Vacilli, inerme, e ricadi tra le mie braccia. La bocca socchiusa lascia intravedere i denti, bianchissimi e allineati come perle in una candida collana. Dagli occhi scendono lacrime, pure come l’acqua di fonte. Le guance sbiancano lentamente, mentre la nebbia si insinua, per derubarle delle leggende non ancora narrate, e dei segreti nascosti dai silenzi.
Cado in ginocchio, posandoti a terra.

“Ississ, Signore degli Sluagh, te ne prego, lasciaci uscire dal tuo dominio. Non prosciugare chi deve ancora narrare la storia…”
Occhi gialli squarciano l’ombra nera degli alberi. Un sibilo di malcontento e attesa.

“E sia, resterò qui sino all’alba, e ti donerò la Prima Leggenda dei Sette Colli…”

Leave a Reply

Comment

Spam Protection by WP-SpamFree

Elenn sìla lùmenn' omentielvo is Stephen Fry proof thanks to caching by WP Super Cache

encyclopedie & Credit counseling & national guard